Debiti contributivi e INPS - prescrizione e decadenza

La prescrizione della cartella esattoriale resta triennale per la tassa automobilistica e quinquennale per i tributi locali e i contributi previdenziali

19 novembre 2016 - Lilla De Angelis

I contributi o premi dovuti agli enti pubblici previdenziali non versati dal debitore sono iscritti in ruoli resi esecutivi, a pena di decadenza, entro il 31 dicembre dell'anno successivo al termine fissato per il versamento.  In caso di denuncia o comunicazione tardiva o di riconoscimento del debito, tale termine decorre dalla data di conoscenza, da parte dell'ente.  I contributi o premi dovuti [ ... leggi tutto » ]

Decadenza e prescrizione dei debiti - pillole

12 aprile 2016 - Ornella De Bellis

Di seguito uno schema sintetico per la decadenza di avvisi di accertamento, la prescrizione di cartelle esattoriali originate dal mancato pagamento di sanzioni amministrative, tributi e contributi ed altro.  [ ... leggi tutto » ]

Prescrizione dei contributi previdenziali ed assistenziali

4 febbraio 2016 - Annapaola Ferri

Per i contributi relativi a periodi precedenti l'entrata in vigore della legge 335/1995 (17 agosto 1995) il termine di prescrizione resta decennale nel caso di atti interruttivi compiuti dall'INPS anteriormente al 31 dicembre 1995, i quali valgono a sottrarre a prescrizione i contributi maturati nel decennio precedente l'atto interruttivo e a far decorrere, dalla data di questo, un nuovo termine [ ... leggi tutto » ]

Controversie in materia di prestazioni del Fondo di garanzia per il TFR - Entro quanto tempo dalla data di presentazione della domanda può essere proposta azione giudiziale

8 gennaio 2016 - Patrizio Oliva

Per le controversie in materia di prestazioni del Fondo di garanzia per il trattamento di fine rapporto, in mancanza di un provvedimento esplicito sulla domanda dell'assicurato, l'azione giudiziaria può essere proposta, a pena di decadenza, entro il termine di un anno e trecento giorni dalla data di presentazione della richiesta di prestazione.  Infatti, la normativa vigente (articolo 4 [ ... leggi tutto » ]

Casse professionali di previdenza e assistenza - La prescrizione per i contributi dovuti e non versati

5 novembre 2015 - Giorgio Valli

L'obbligo di versamento del contributo soggettivo scatta automaticamente in tutti i casi di esercizio continuativo della professione: per ogni annualità di contribuzione, la prescrizione inizia a decorrere dalla data di trasmissione alla Cassa professionale, da parte dell'obbligato, della comunicazione relativa all'ammontare del reddito professionale dichiarato ai fini Irpef per l'anno [ ... leggi tutto » ]

Debiti contributivi e sanzioni civili per ingegneri ed architetti - La prescrizione è quinquennale

15 ottobre 2015 - Giorgio Valli

Con l'entrata in vigore della normativa (legge n.  335 del 1995) che ha regolato l'intera materia della prescrizione dei crediti contributivi degli enti previdenziali, sono state abrogate per assorbimento le previgenti discipline differenziate, sicché è venuta meno la connotazione di specialità in precedenza sussistente per i vari ordinamenti previdenziali e dunque non può più applicarsi la [ ... leggi tutto » ]

Contributi previdenziali e sanzioni civili sono crediti funzionalmente connessi anche per quel che riguarda i termini di decadenza e prescrizione

10 settembre 2015 - Tullio Solinas

Per le violazioni consistenti nell'omissione totale o parziale del versamento di contributi previdenziali e premi assicurativi obbligatori, l'ordinanza ingiunzione è emessa dagli enti ed istituti gestori delle forme di previdenza ed assistenza obbligatorie (INPS ed INAIL fra gli altri), che con lo stesso provvedimento ingiungono ai debitori anche il pagamento dei contributi e dei premi non [ ... leggi tutto » ]

Prescrizione e decadenza della notifica di atti originati da omesso o insufficiente pagamento di imposte tasse e contributi

20 aprile 2015 - Giorgio Valli

Ci occuperemo esclusivamente di crediti vantati dalla Pubblica Amministrazione (PA) in cui la pretesa del credito può essere originata: dal controllo di una dichiarazione presentata dal debitore o dal controllo dei dati direttamente disponibili alla PA [ ... leggi tutto » ]

Omissione contributiva - Gli atti interruttivi della prescrizione si estendono anche alle sanzioni civili

16 marzo 2015 - Tullio Solinas

Tutti gli atti interruttivi posti in essere dall'INPS non contengono alcun riferimento specifico alle sanzioni civili: la domanda che ci si pone è se si estendono anche al credito dell'INPS per le sanzioni civili gli effetti degli atti interruttivi posti in essere con riferimento al credito per omissione contributiva.  Nella giurisprudenza prevalente vige l'assunto secondo il quale, in materia [ ... leggi tutto » ]

Contributi previdenziali - Il pagamento del debito prescritto comporta il diritto alla restituzione

24 febbraio 2015 - Roberto Petrella

Nella materia previdenziale, a differenza che in quella civile, il regime della prescrizione già maturata è sottratto alla disponibilità delle parti, sicché deve escludersi l'esistenza di un diritto soggettivo degli assicurati a versare contributi previdenziali prescritti.  Detto principio vale per ogni forma di assicurazione obbligatoria: ne consegue che, a differenza di quanto previsto [ ... leggi tutto » ]