Le donazioni

Il coerede non può donare la quota di un bene indiviso compreso nella massa ereditaria

4 aprile 2016 - Marzia Ciunfrini

La donazione di un bene altrui, benché non espressamente vietata, deve ritenersi nulla, a meno che nell'atto si affermi espressamente che il donante sia consapevole dell'attuale non appartenenza del bene al suo patrimonio.  Ne consegue che la donazione, da parte del coerede, della quota di un bene indiviso compreso in una massa ereditaria è nulla, non potendosi, prima della divisione, [ ... leggi tutto » ]

Eredità e successione - Reintegrazione della quota di legittima con riduzione delle disposizioni testamentarie e delle donazioni effettuate in vita dal de cuius

19 marzo 2016 - Patrizio Oliva

Il nostro ordinamento riserva a determinati soggetti legittimari (coniuge, figli e ascendenti del defunto) una quota di eredità legittima, della quale non possono essere privati per volontà del defunto, sia stata questa espressa in un testamento o eseguita in vita mediante donazioni. Il testatore, pertanto, può liberamente disporre solo della quota che la legge non riserva a questi soggetti [ ... leggi tutto » ]

Immobile concesso a genitori e figli con contratto di comodato d'uso - Agevolazioni per IMU e TASI

20 febbraio 2016 - Giorgio Valli

Il codice civile definisce il comodato come il contratto col quale una parte consegna all'altra una cosa mobile o immobile, affinché se ne serva per un tempo o per un uso determinato, con l'obbligo di restituire la stessa cosa ricevuta.  Il comodato è essenzialmente [ ... leggi tutto » ]

Come costituire un'associazione » Il manuale per il contribuente: dagli aspetti fiscali alle prassi amministrative

15 febbraio 2016 - Andrea Ricciardi

Nell'articolo che segue, spiegheremo, in termini semplici, come costituire un'associazione (culturale, politica, sportiva, onlus ecc): tratteremo nel dettaglio la questione, passando dagli aspetti fiscali fino alle prassi [ ... leggi tutto » ]

Immobile concesso in comodato da un terzo - Successiva separazione dei coniugi ed assegnazione della casa familiare

11 febbraio 2016 - Stefano Iambrenghi

Il coniuge affidatario della prole minorenne, o maggiorenne non autosufficiente, assegnatario della casa familiare, può opporre al comodante, che chieda il rilascio dell'immobile, l'esistenza di un provvedimento di assegnazione, pronunciato in un giudizio di separazione o divorzio, solo se tra il comodante e almeno uno del coniugi il contratto in precedenza insorto abbia contemplato la [ ... leggi tutto » ]

Contratto di comodato di un immobile - Non è opponibile all'acquirente

20 gennaio 2016 - Roberto Petrella

Il contratto di comodato di un bene stipulato dall'alienante in epoca anteriore al rogito non è opponibile all'acquirente del bene stesso.  L'acquirente a titolo particolare del bene concesso in precedenza dal venditore in comodato non può, quindi, risentire alcun pregiudizio dall'esistenza di tale comodato e ha, pertanto, il diritto di far cessare, in qualsiasi momento il godimento del bene [ ... leggi tutto » ]

Il nuovo concetto di abitazione principale ai fini IMU - Nessuna esenzione ma solo una riduzione del 50% per le abitazioni concesse in comodato a genitori e figli

25 dicembre 2015 - Paolo Rastelli

Com'è noto, l'IMU non si applica al possesso dell'abitazione principale e delle pertinenze della stessa, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, per le quali continuano ad applicarsi l'aliquota e la detrazione stabilita da ciascun Comune.  Per abitazione principale si intende [ ... leggi tutto » ]

Contratto di comodato di immobile a favore di un nucleo familiare - Non cessa con l'eventuale crisi coniugale

5 dicembre 2015 - Ornella De Bellis

Ove il comodato di un bene immobile sia stato stipulato senza limiti di durata in favore di un nucleo familiare, già formato o in via di formazione, si versa nell'ipotesi del comodato a tempo indeterminato, caratterizzato dalla non prevedibilità del momento in cui la destinazione del bene verrà a cessare.  Infatti, in tal caso, per effetto della concorde volontà delle parti, si è impresso [ ... leggi tutto » ]

La mancanza di rapporto diretto tra donante e donatario non assume alcun rilievo preclusivo al sussistere di una donazione indiretta

23 ottobre 2015 - Marzia Ciunfrini

La donazione indiretta si caratterizza per il fine perseguito e non già per lo strumento negoziale adottato a tal scopo, che dunque può essere costituito da qualunque contratto o da più contratti collegati.  Ad esempio, la giurisprudenza ha rinvenuto una donazione indiretta nel collegamento tra contratto preliminare e definitivo di vendita in cui il primo stipulato da un genitore, che ebbe a [ ... leggi tutto » ]

Il defunto aveva emesso un assegno di cui il beneficiario non riesce a motivare la causa - L'erede chiede ed ottiene la restituzione dell'importo facciale

8 ottobre 2015 - Lilla De Angelis

Caio adiva il Tribunale territorialmente competente nella qualità di erede del de cuius, asserendo che quest’ultimo aveva pagato a Tizio, senza titolo, un'ingente somma di denaro a mezzo di assegno bancario.  Chiedeva, pertanto, la condanna di Tizio alla restituzione di tale pagamento indebito.  Tizio si costituiva in giudizio ribattendo che l'importo facciale dell'assegno era dovuto a sua [ ... leggi tutto » ]