Truffa su valutazione automobili » Come funzionava autoprezzo.net

Una truffa da 600 mila euro su finte valutazioni di autovetture attraverso internet ai danni di centinaia di persone in tutt'Italia è stata scoperta dalla guardia di finanza di Patti (Me) e dalla polizia postale di Catania.

Autoprezzo.net è (era) un sito internet americano, già noto sul web, che aveva trovato il modo di spennare i nostri consumatori con un sistema semplice e già collaudato da altri professionisti della truffa

I principali motori di ricerca su internet, google in testa, se interrogati su la valutazione di un auto usata indicavano il link che indirizzava al sito auto-prezzo.net.

Nella homepage di auto-prezzo.net comparicano dei campi da compilare (targa veicolo, chilometri percorsi, modello, ecc.).

Una volta inseriti i dati richiesti, l'utente viene invitato a dichiarare di essere maggiorenne, a dare il consenso al trattamento dei dati e ad accettare termini e condizioni contrattuali.

Tutto faceva pensare ad un servizio gratuito ma osservando attentamente sul lato destro della schermata (tra altre informazioni) c'è scritto che il servizio costava ben 59,50 €.

Una volta inserite le informazioni richieste l'utente aveva un tempo assurdamente breve (20 minuti per recedere ) in un'unica modalità , leggibile unicamente all'interno delle condizioni contrattuali.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su truffa su valutazione automobili » come funzionava autoprezzo.net.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.