Vacanze estive in arrivo » Occhio agli spostamenti sui traghetti

Ci siamo: le ferie sono, molto, vicine. Molti Italiani sceglieranno di trascorrere la villeggiatura in qualche isola per trovare un po' di relax. Naturalmente, utilizzeranno i traghetti per muoversi verso queste oasi di pace. Ecco, allora, qualche suggerimento per evitare brutte sorprese e trascorrere un periodo lontano dallo stress.

Le aziende più importanti che effettuano spostamenti coi traghetti hanno un proprio sito web, attraverso il quale è possibile avere le informazioni sugli orari, sui prezzi, sui percorsi, sulla tipologia della nave, compreso l'anno di costruzione, le foto con i locali comuni e le cabine.

Una visita al sito internet, quindi, è sempre utile.

Fondamentale è, anche, chiedere spiegazioni sulla classificazione delle cabine, la loro dislocazione e i servizi offerti. Le cabine basse, vicine ai motori, sono, infatti, pi§ rumorose e il rischio è quello di passare la notte in bianco.

In seguito, buona norma è sicuramente osservare attentamente i depliant illustrativi. Qui, spesso, si vede solo la prima classe, il che può indurre a credere in un servizio standard;

Ricordiamo che per coloro che sono privi di auto è bene chiedere se esiste una scala mobile interna o ascensori per salire.

Per quanto riguarda il costo dei biglietti, quelli andata e ritorno possono essere scontati e, soprattutto, i residenti o i nativi delle isole possono avere riduzioni sul prezzo. Qualora avvenga una sovraprenotazione (overbooking) si ha diritto al rimborso del biglietto o a partire con il traghetto successivo.

Proseguendo, a volte può capitare che i traghetti non partano, causa maltempo. Quindi, prima di partire è necessario telefonare alla Compagnia per conoscere eventuali variazioni o problemi insorti.

Se il traghetto non può partire per cause di forza maggiore, infatti, si ha diritto al rimborso del biglietto o a partire con un traghetto successivo.

Se non si parte per colpa della Compagnia il biglietto può essere rimborsato, utilizzato in data successiva o trasferito su un'altra Compagnia.

In più si ha diritto al pernottamento in albergo e altre spese.

E' possibile anche fare causa, presso il Giudice di Pace, per mancato godimento delle vacanze.

In caso di ritardo superiore ai 90 minuti si ha diritto a scelta tra trasporto alternativo e rimborso del bigliett e all'assistenza commisurata al caso, ovvero spuntini, pasti o bevande in congrua relazione alla durata dell'attesa, ed in casi estremi soggiorno di una o più notti a bordo o in una struttura a terra.

Infine, se vi spostate con un veicolo, va dichiarata la vettura alimentata a GPL pena il marcato imbarco. L'automobile che con i bagagli supera 1.80 metri paga come una roulotte.

18 giugno 2014 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su vacanze estive in arrivo » occhio agli spostamenti sui traghetti.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.