Tasso variabile per il mutuo » scelto perchè molto basso rispetto al fisso

L'anno scorso ho finalmente stipulato il un mutuo per la mia prima casa: la scelta da intraprendere era, come spesso accade, quella per la scelta del tasso fisso o di quello variabile.

Dopo essermi consigliato con la banca, con parenti e amici alla fine ho scelto il variabile, perché era molto basso.

Ora, non so se cambiare e passare al tasso fisso.

Infatti, mi preoccupa il fatto è che possano intanto aumentare i tassi del variabile.

In quel caso, sarebbero dolori.

Già è difficile arrivare a fine mese, e se oltre alle tasse ci tocca anche pagare di più per il mutuo come facciamo?

Cosa devo fare, rimanere al variabile o passare al fisso?

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su tasso variabile per il mutuo » scelto perchè molto basso rispetto al fisso. Clicca qui.

Stai leggendo Tasso variabile per il mutuo » scelto perchè molto basso rispetto al fisso Autore Andrea Ricciardi Articolo pubblicato il giorno 16 ottobre 2013 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria mutui casa - domande e risposte

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info