Tassi euribor record: sono dolori per chi ha un mutuo

Attenzione » il contenuto dell'articolo è poco significativo oppure è stato oggetto di revisioni normative e/o aggiornamenti giurisprudenziali successivi alla pubblicazione e, pertanto, le informazioni in esso contenute potrebbero risultare non corrette o non attuali. Potrai trovare i post aggiornati sull'argomento nella sezione di approfondimento, oppure qui o consultando questa sezione.

I tassi euribor hanno raggiunto oggi la soglia record di 5,046, il livello più alto mai raggiunto dal 1° gennaio 1999. Il tasso euribor è il punto di riferimento della maggior parte dei mutui ipotecari venduti sul mercato italiano.

Il suo aumento si riflette, dunque, sul livello dei tassi variabili applicati dalle banche ai prestiti concessi ai proprietari di immobili. D’altronde, quello che succede in Italia succede in altri Paesi. Il mercato interbancario sta ricevendo i colpi dell'incertezza che regna sui mercati in attesa dell'approvazione del piano di salvataggio americano.

Anche a Londra il tasso interbancario ha superato una soglia record, così come sui mercati asiatici. L'aumento dell'euribor riflette la crisi di fiducia che stanno attraversando i mercati, soprattutto con riferimento al settore dei prestiti.

Nessuna banca si fida più dell'altra, vista l'esposizione che molti istituti di credito potrebbero avere a causa dei mutui sub-prime.  «L'aumento delle scadenze a breve - spiega Giuseppe Maraffino di “UniCredit” - è la diretta conseguenza della paura di nuovi fallimenti nel settore bancario».

da Dazebao

25 settembre 2008 · Antonio Scognamiglio

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

mutui - contenuti obsoleti, z contenuti obsoleti (no flag)

Approfondimenti e integrazioni

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info



Cerca