Tarsu - ravvedimento e regolarizzazione [Commento 1]

  • Matteo_Puglia 26 gennaio 2013 at 10:37

    salve ho un quesito pe cui spero mi possiate aiutare:

    io vivo nella mia abitazione come usufruttuario.

    la tarsu dell'abitazione dove io vivo mi e sempre arrivata intestata a mio padre deceduto nel 1978 e l'ho regolarmente pagata fino all'anno 2004

    dal 2005 a causa di gravi problemi finanziari non l'ho piu pagata e mi e arrivato l'avviso dell'ufficio tributi intimando mio padre (deceduto appunto dal '78) di pagare gli arretrati.

    siccome il comune ha sempre saputo che in quel domicilio risiedo io ed a me personalmente non mi e stato mai notificato nessun avviso di pagamento in tutti questi anni, ma solo a nome di mio padre, chiedo:

    Il comune ha diritto di esigere questo? non avendomi mai notificato a mio nome niente? sono dovuto a pagare? grazie per l'attenzione e per l'eventuale risposta .

    vi auguro un buon lavoro

    • Simone di Saintjust 26 gennaio 2013 at 11:23

      Avrebbe dovuto comunicare al Comune che il pagamento del tributo doveva essere indirizzato agli eredi, specificando anche chi fossero gli eredi. Inutile appellarsi alla circostanza che l'anagrafe avrebbe dovuto essere a conoscere del decesso del suo genitore e notificare al figlio, presumendolo erede, la pretesa tributaria. La procedura dovrebbe essere questa, in un mondo che non è quello in cui viviamo, però. Può anche pretendere che il principio venga riconosciuto, ma deve presentare ricorso. Un avvocato disposto a curare il contenzioso a pagamento lo troverà sicuramente. Più difficile sarà trovare un giudice che le dia ragione.

1 2 3

Torna all'articolo