TARSU ed omesso pagamento » La prescrizione?

Vorrei esporvi un quesito: ieri mi è stata notificata una cartella esattoriale per il mancato pagamento della TARSU relativa all'anno 2009.

Avrei bisogno di sapere da voi se la richiesta sia prescritta.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su tarsu ed omesso pagamento » la prescrizione?.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Giorgio1962 6 ottobre 2014 at 11:48

    Negli ultimi dieci anni non ho mai pagato la tassa sui rifiuti per una piccola abitazione di proprietà di Treviso, nella errata convinzione che tenere la casa vuota e a disposizione, anche se con tutte le utenze attaccate ed il mobilio all'interno, mi esonerasse da quest'obbligo.

    Solo saltuariamente questa casa è stata utilizzata per ospitare amici e parenti. Questa casa è stata da me ereditata, appunto, una decina di anni fa, da un parente che, sino al decesso, ha sempre pagato, abitandoci. Da due anni a questa parte ho affittato l'appartamento con regolare contratto, registrato all'Agenzia delle Entrate ma, a tutt'oggi, non mi è arrivata alcuna cartella esattoriale. Nello scorso mese di luglio, inoltre, a Treviso città è entrato in funzione la raccolta porta a porta dei rifiuti, con la loro differenziazione in bidoni consegnati a chi era già "conosciuto" dalla società che li raccoglie (ovviamente a me non hanno consegnato nulla...).

    Sino alla fine dell'anno in corso riuscirò a smaltire i rifiuti, grazie a un conoscente che mi permette il conferimento nei suoi bidoni, ma tale soluzione è transitoria e perciò vorrei sanare la mia posizione, magari dall'inizio del 2015.

    Come posso fare per limitare al massimo le sanzioni che mi verranno applicate per gli ultimi 5 anni non prescritti? Come posso calcolare l'entità dell'importo che sarò costretto a versare? E' ammessa la riduzione del pagamento se effettuato entro 5 giorni dalla notifica della cartella esattoriale emessa a seguito della mia "autodenuncia"?

    • Simone di Saintjust 6 ottobre 2014 at 14:08

      La tariffa che le sarà applicata è quella corrispondente ed un numero di componenti del nucleo familiare pari ad uno per ogni mq. 52 (arrotondato per eccesso) di area calpestabile, laddove si intende per area calpestabile la superficie dell'unità immobiliare al netto dei muri interni, dei pilastri e dei muri perimetrali.

      Una volta calcolato il tributo annuale dovuto nelle modalità sopra esposte, dovrà tener conto di una sanzione che va dal 100% al 200% del tributo non versato, la cui misura dipende da quanto previsto nel regolamento comunale. Si tratta di sanzione riconducibile all'omessa dichiarazione è come tale applicabile ad una sola annualità.

      La sanzione è ridotta ad un terzo con l'acquiescenza, ovvero il pagamento del tributo nei termini previsti (60 giorni) in seguito ad accertamento o ad autodenuncia.

      Queste le linee guida per il controllo di quella che sarà la pretesa comunale, almeno nell'importo senza aggravio degli interessi.

    1 6 7 8