tanti finanziamenti e pochi soldi

Pur avendo letto un po' di mail sull'argomento, non sono riuscita a trovare una soluzione al mio problema...spero che possiate aiutarmi.

5 anni fa ho deciso di separarmi da mio marito,per una serie di motivi, incluso il fatto che lui spendeva tutti i soldi credo nel gioco...con la separazione mi sono liberata della sua presenza ma mi sono rimasti, con mia grande sorpresa, una serie di debiti a me intestati, lì per lì non essendo molto pratica ho cominciato a vedere come fare per onorare tutti questi debiti,ma poi con il passare del tempo per me sopravvivere risulta sempre più difficle, e nonostante abbia fatto dei finanziamenti no riesco ad arrivare a fine mese.

Vorrei sapere come fare x cercare di farmi ascoltare dalle finanziarie, ho provato a mettermi in contatto con loro,ma non si sono mai degnate di rispondermi.

Ora vorrei sospendere i rid dell'automobile che ho sul c/c e cercare di non pagare per un po' la cessione del quinto dello stipendio, cercando di mettere assieme 1 po' di liquidità x estingure la carta di credito che ho consumato fino all'osso e sulla quale pago il massimo degli interessi x superato importo, e risalire con lo scoperto di 2.600.00 euro sui quali ogni mese pago gli ammortamenti passivi, inoltre devo pagare ogni mese "debiti non ufficiali" ....insomma la "libertà" mi è costata veramente cara, se poi ci mettiamo che ho da finire di pagare il mutuo della casa e da crescere 1 bimba di 6 anni... quasi dimenticavo che poi dopo aver pagato anche le bollette devo riuscire a mettere il piatto in tavola...

Per piacere aiutatemi, perchè proprio non riesco più ad andare avanti...e sempre più spesso faccio dei cattivi pensieri...

La separazione è spessissimo devastante sul piano economico per i coniugi (per onestà, devo dire più spesso per gli uomini che per le donne, ma non è mai una passeggiata per nessuno).

Stante la situazione che descrive, deve valutare se può ancora permettersi di pagare il mutuo di casa. Potrebbe pensare di vendere l'immobile, e magari così facendo saldare i debiti, salvo poi però andare a vivere in affitto.

Se quest'ipotesi non dovesse essere praticabile, almeno immediatamente, Le consiglio viceversa di concentrarsi sul pagamento del mutuo dandogli la priorità, e cercare di gestire come meglio può il resto dei debiti.

Purtroppo per la cessione del quinto non c'è possibilità di gestione.. mai come in questo caso la finanziaria ha il coltello dalla parte del manico, avendo la trattenuta alla fonte. Solo il licenziamento potrebbe interrompere le trattenute.

11 marzo 2011 · Simone di Saintjust

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su tanti finanziamenti e pochi soldi.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.