Abitazione principale

Acquisto prima casa tramite leasing immobiliare » come funziona quando è possibile e perché conviene

Andrea Ricciardi - 22 febbraio 2016

In alcuni precedenti interventi abbiamo parlato dell'introduzione del rent to buy nella normativa italiana: ora, vogliamo riassumervi un'altra forma di acquisto immobiliare promossa per soddisfare le esigenze di coloro che intendono accedere alla proprietà in modo graduale acquisendo subito la disponibilità dell'immobile, a fronte del pagamento di canoni periodici , ma rimandando l'eventuale acquisto/ riscatto ad un momento futuro. Quando si parla di leasing immobiliare, parliamo di quel contratto di locazione finanziaria di immobile da adibire ad abitazione principale", anche detto leasing finanziario abitativo. Si tratta di un particolare contratto con cui una società di leasing (banca, finanziaria o altro ...

Agevolazione fiscale prima casa » non perde i benefici il cittadino che si deve trasferire all'estero per ragioni di lavoro

Andrea Ricciardi - 7 agosto 2014

L'agevolazione fiscale per la prima casa resta valida anche se non si abita nell'immobile: chi risiede all'estero, infatti, non perde il beneficio se vende e ricompra l'abitazione. Non decade dall'agevolazione prima casa il contribuente che venda la casa prima del decorso del termine di cinque anni dall'acquisto e ne compri un'altra, entro un anno dalla vendita, qualora destini quest'ultima a propria abitazione principale. Se però si tratta di un cittadino italiano residente all'estero, il riacquisto entro l'anno, che evita la decadenza, può avere a oggetto anche una casa che non sia destinata ad abitazione principale dell'acquirente, a causa del fatto ...

Agevolazioni fiscali prima casa - non è sufficiente la stipula del compromesso

Giorgio Valli - 1 agosto 2014

L'effetto traslativo della proprietà discende esclusivamente dal contratto definitivo e non è rilevante, per i suoi effetti, la data in cui sia stato stipulato il preliminare di compravendita. La giurisprudenza mantiene questa fondamentale distinzione nel momento in cui, ad esempio, ritiene che debbano escludersi dalla comunione legale fra coniugi i beni con riferimento ai quali il contratto di trasferimento sia stato stipulato dopo lo scioglimento della comunione stessa, pur se il preliminare sia stato stipulato da uno coniugi in costanza di comunione. Tale soluzione non può che essere recepita anche in ambito tributario. II significato letterale dell'espressione acquisto di altro ...

Tasi - abitazione principale ed unità abitative assimilabili all'abitazione principale

Giorgio Valli - 7 giugno 2014

Agli effetti della TASI (TAssa sui Servizi Indivisibili) deve intendersi per abitazione principale l'immobile, iscritto o iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il possessore e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente. Nel caso in cui i componenti del nucleo familiare abbiano stabilito la dimora abituale e la residenza anagrafica in immobili diversi situati nel territorio comunale, le agevolazioni per l'abitazione principale e per le relative pertinenze in relazione al nucleo familiare si applicano per un solo immobile. Per pertinenze dell'abitazione principale si intendono esclusivamente quello classificate nelle categorie catastali, nella misura massima ...

Mutuo per acquisto abitazione principale - detrazione degli interessi passivi quando un coniuge è unico mutuatario e l'altro proprietario esclusivo

Chiara Nicolai - 11 ottobre 2012

Volevo chiedere se posso detrarre gli interessi passivi del mutuo per l'abitazione principale: il mutuo è intestato a me, ma la casa è intestata a mia moglie. ...

Imu - guida semplice per abitazione principale

Giorgio Valli - 19 maggio 2012

L'IMU sostituisce l'ICI e, per la componente immobiliare, l'IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute in riferimento ai redditi fondiari concernenti gli immobili non locati o non affittati. L'IMU colpisce il possesso di qualunque immobile, ivi comprese l'abitazione principale e le pertinenze della stessa. L'imposta, quindi, è dovuta per il possesso dei: fabbricati in cui rientrano anche i fabbricati rurali ad uso sia abitativo sia strumentale; aree fabbricabili; terreni in cui rientrano sia quelli agricoli sia quelli incolti. ...

Agevolazioni prima casa abitazione principale e problematiche fiscali

Giorgio Valli - 3 aprile 2011

Le agevolazioni prima casa prevedono sconti fiscali e tariffe ridotte per utenze domestiche. Ma se non si posseggono i requisiti si corre qualche rischio. Agevolazioni prima casa Le agevolazioni prima casa si conseguono già all'acquisto dell'immobile non di lusso che sarà poi adibito ad abitazione principale, ove per abitazione principale deve intendersi quella nella quale il contribuente o i suoi familiari dimorano abitualmente. Al momento le agevolazioni prima casa per l'acquisto di un immobile prevedono: imposta di registro fissata al 3%; imposte ipotecarie e catastali nella misura fissa di 336 euro (oppure all'Iva nella misura del 4%). Però per poter ...

Detrazione interessi passivi mutuo casa adibita ad abitazione principale oltre i tempi stabiliti dalla normativa

Piero Ciottoli - 15 ottobre 2008

Sono proprietario di una casa e vorrei sapere se posso beneficiare della detrazione degli interessi passivi pagati sul mutuo contratto per l'acquisto, pur avendola adibita ad abitazione principale oltre i termini dettati dalla norma. Per analogia la mia situazione può essere paragonata a quella in cui versa l'acquirente di un immobile locato. Al momento dell'acquisto all'asta giudiziaria, infatti, lo stabile era occupato dall'ex proprietario che si rifiutava di lasciarlo, per cui soltanto dalla data di rilascio dell'immobile l'istante ha potuto adibirlo ad abitazione principale. La mia convinzione, peraltro evidentemente soggettiva, è che per me possano valere le stesse disposizioni che ...

In merito alla rinegoziazione “tremonti”, ho utilizzato il mutuo per l'acquisto di un azienda agricola con l'abitazione principale

Piero Ciottoli - 17 settembre 2008

“salve, in merito alla rinegoziazione “Tremonti”, ho utilizzato il mutuo per l'acquisto di un azienda agricola con l'abitazione principale, ma non ci abito perchè non sono riuscito a ristrutturarla. Rientro comunque nella convenzione? Grazie” Commento di luca | Mercoledì, 17 Settembre 2008 La legge Tremonti prevede la possibilità di rinegoziare secondo l'accordo agli intestatari di mutui per acquisto di prima casa. Se la tua non è prima casa non rientri nell'accordo. Questo non significa che la tua banca non possa estendere a te l'accordo, siginifica solo che NON È OBBLIGATA a farlo. Ti conviene informarti presso la tua banca lasciando ...

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità o per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

cerca