Con il testamento si può disporre di un bene di cui non si è proprietari

Con il testamento si può disporre di un bene di cui non si è proprietari e lo strumento idoneo a realizzare una tale volontà si chiama legato di cosa altrui.

Per legge infatti il testatore può attribuire un bene determinato che non gli appartiene a patto che dal testamento o da altro scritto del testatore si evinca la sua consapevolezza dell'altrui proprietà.

All'apertura della successione, se nel frattempo il defunto non è divenuto proprietario del bene, gli eredi avranno l'obbligo di acquistare dal terzo proprietario il bene e di trasferirlo al beneficiario del legato.

In alternativa, gli eredi possono pagare a quest’ultimo il giusto prezzo, ossia l'equivalente in denaro del valore del bene.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info



Cerca