Diritti di legittimità degli eredi

E' bene sapere che il sistema della successione è regolato in prima battuta dalla legge. Anche se non si fa testamento, infatti, la normativa individua sempre almeno un erede all'interno della cerchia familiare.

Se nessun parente entro il sesto grado è vivo all'apertura della successione o accetta l'eredità, quest’ultima viene devoluta allo Stato.

Il fatto che con il testamento si possa escludere l'applicazione delle regole sulla successione legittima non significa che si possano escludere da quest’ultima alcuni parenti stretti individuati dalla legge.

Questi ultimi infatti sono titolari di una quota di riserva, detta anche di legittima, che, se non viene loro riconosciuta dal testatore, possono richiedere dopo la morte di quest’ultimo tramite un'apposita azione giudiziaria.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su diritti di legittimità degli eredi.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • antonellab 24 marzo 2015 at 23:50

    Buonasera,
    Volevo informazioni sul testamento olografo
    Mio padre ha fatto testamento,purtroppo avendo 81anni ha difficoltà a scrivere in modo corretto, nel testo ha ripetuto alcune parole due volte inoltre ha fatto alcuni errori di ortografia...può essere impugnato ?
    Nell'attesa d una risposta
    Ringrazio
    Antonella

    • Annapaola Ferri 25 marzo 2015 at 06:55

      Suggerirei di far redarre il testamento in presenza di un notaio, se si vogliono evitare sorprese future.