Successione e diritto di abitazione del coniuge superstite - con e senza testamento

Successione e diritto di abitazione per coniuge superstite

Indipendentemente dalla volontà espressa nel testamento, alcuni soggetti hanno il diritto di ricevere almeno una parte dell’eredità. Il testatore può disporre solo di una quota del proprio patrimonio, che varia tra un quarto e la metà, e viene definita quota disponibile. La parte rimanente dell’eredità è riservata necessariamente  al coniuge, [ ... leggi tutto » ]

Successione e diritto di abitazione per coniuge superstite in assenza di testamento

Ora, supponiamo che il de cuius abbia lasciato beni in eredità per un valore di 100, ed ipotizziamo anche che la stima statistica (attesa l'età del coniuge superstite) del valore  commerciale dei diritti di abitazione e d'uso, sia pari a 20. Per semplificare le cose ci riferiremo al caso [ ... leggi tutto » ]

Successione e diritto di abitazione per coniuge superstite quando c'è testamento

Nella sezione precedente abbiamo visto come la Corte di Cassazione a sezioni unite, con la pronuncia numero 4847 del 27 febbraio 2013, abbia inteso regolare il diritto di abitazione del coniuge superstite nella successione legittima, quando, in assenza di testamento, non sussiste un problema di incidenza dei diritti di [ ... leggi tutto » ]