Requisiti per fruire delle agevolazioni prima casa per le imposte ipotecaria e catastale in caso di successione nella proprietà di beni immobili

Le agevolazioni fiscali per le imposte catastale e ipotecaria, dovute dagli eredi quando l'attivo ereditario include beni immobili e diritti reali immobiliari, sono concesse se chi eredita l'immobile:

  • non è titolare, esclusivo o in comunione col coniuge, di diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del Comune dove si trova l'immobile ereditato;
  • non è titolare, neppure per quote o in comunione legale, su tutto il territorio nazionale, di diritti di proprietà, uso, usufrutto, abitazione o nuda proprietà, su altra casa di abitazione acquistata, anche dal coniuge, usufruendo delle agevolazioni per l'acquisto della prima casa.

Questi due requisiti devono sussistere entrambi.

Inoltre, l'immobile deve trovarsi nel Comune in cui l'erede ha la propria residenza o in cui intende stabilirla entro diciotto mesi.

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

debiti origine conseguenze tutele
origine dei debiti
fisco tributi e contributi
agevolazioni fiscali prima casa o per acquisto immobili destinati a locazione
successione – agevolazioni prima casa per imposte ipotecaria e catastale

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su requisiti per fruire delle agevolazioni prima casa per le imposte ipotecaria e catastale in caso di successione nella proprietà di beni immobili. Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info