Sovraindebitamento - Cosa fare

Cosa si deve fare in una situazione di sovraindebitamento:

  • Si DEVE capire se il problema esiste davvero e quanto è grande. Capita più spesso di quello che si pensi che ci si fasci la testa per pagare un debito prescritto da tempo, e quindi inesistente ...
  • Si DEVE parlarne in famiglia e mettere al corrente la compagna o il compagno della situazione. L'ultima cosa di cui si ha bisogno in questa fase, è quella di preoccuparti anche degli amici ...
  • Si DEVE stendere una lista delle priorità dei creditori. E non è detto che coincidano con le proprie.
  • Si DEVE dare una priorità ai debiti, stendendo una lista scritta delle cose di cui non può fare a meno, quelle necessarie, le utili e giù, giù, fino al superfluo.
  • Si DEVE capire se ti trovi in una situazione di difficoltà temporanea ovvero cronica.
  • Si DEVE capire se sei in grado di fare tutto da solo o ti occorre un aiuto di un consulente. In questo caso devi decidere a chi rivolgersi.

Articolo di Gianpaolo Luzzi, tratto dagli atti del convegno "Sovraindebitamento: istruzioni per l'uso"
Per porre una domanda sulle cause di sovraindebitamento, sul come uscire da una situazione di sovraindebitamento, sui debiti in generale e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

13 agosto 2013 · Chiara Nicolai

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su sovraindebitamento - cosa fare.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • Mmmmmm 11 aprile 2011 at 21:02

    Purtroppo è da parecchio tempo che sento di amici e conoscenti che vengono malamente consigliati e fraudolamente convinti a firmare ulteriori indebitamenti da parte di banche che dal fido iniziale ti costringono a rientrare con un prestito che si aggiunge ad altri già in essere, la mala gestio del consulente e/o della banca sembra evidente. Se il loro cliente è già indebitato oltre la loro sopravvivenza si vuole prestargli dei soldi per prendergli i loro beni, perchè gli viene concesso?

    • ò pappice 11 aprile 2011 at 22:41

      Già! Le proposte non arrivano soltanto dai consulenti finanziari. Molte agenzie di recupero crediti si adoperano nel medesimo intento! Bisogna essere molto cauti e, soprattutto, consultarsi con un avvocato di fiducia, se ne si conosce. Alcune associazioni dei consumatori offrono un valido sostegno.

    1 5 6 7