Sosta a pagamento - non basta allegare il ticket in sede giudiziale se gli agenti ne hanno accertato l'omessa esposizione

Sebbene nel fascicolo di parte sia stata allegata copia del contrassegno di pagamento della somma dovuta per la sosta, recante una data e un orario corrispondente a quello in cui era stata accertata l'infrazione, la mancata esibizione del contrassegno attestata dal verbale di constatazione dell'infrazione, fa fede, fino a querela di falso, di quanto accertato dai verbalizzanti.

Dunque, è sempre necessaria la querela di falso per scardinare l'efficacia dell'accertamento effettuato dal pubblico ufficiale.

Così hanno deciso i giudici della Corte di cassazione nella sentenza 21528/15.

7 novembre 2015 · Giuseppe Pennuto

Approfondimenti e integrazioni

Briciole di pane - navigare a ritroso nelle sezioni

debiti origine conseguenze tutele
origine dei debiti
multe verbale infrazione notifica
multe e sinistri - giurisprudenza di legittimità e di merito - circolari del ministero dei trasporti
sosta a pagamento – non basta allegare il ticket in sede giudiziale se gli agenti ne hanno accertato l’omessa esposizione

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su sosta a pagamento - non basta allegare il ticket in sede giudiziale se gli agenti ne hanno accertato l'omessa esposizione. Clicca qui.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altri contenuti suggeriti da Google

Struttura del sito ed altre info