Sono un protestato e vorrei aprire un conto corrente

Sono un protestato ed avrei bisogno di aprire un conto corrente. Mi dicono che non c’è una norma del codice civile che nega ai protestati l’apertura di un conto corrente. E’ vero? Ed allora, perchè trovo difficoltà a trovare una banca disposta ad aprire un rapporto con me?

Spero vogliate fornirmi delucidazioni in merito.

Ringrazio e porgo cordiali saluti,

Francesco, Vimercate (Milano)

Nonostante non esista un divieto legislativo per l’apertura di un conto corrente anche da parte di soggetti protestati, per scelta di sistema, le banche non accettano di aprire un rapporto bancario con soggetti protestati. Ciò è dovuto ad un aspetto formale e ad uno sostanziale.

A livello formale alle banche è demandato l’obbligo di tutelare il risparmio, conseguentemente, a livello sostanziale, l’accettazione di un soggetto che ha già avuto problematiche con il sistema bancario (protesto di assegni) o comunque non hanno onorato altri titoli di credito (protesto cambiario), è considerato un cliente molto rischioso per cui è stato scelto di non accettarlo. L’unica possibile soluzione è rivolgersi alle banche aderenti a PattiChiari, un servizio bancario di base.

Ma è a totale discrezione degli istituti bancari accettare la richiesta. Può comunque rivolgersi alla sua banca e cercare una soluzione per il solo versamento degli assegni.

Per fare una domanda sul protesto, sulle restrizioni di accesso al credito per i soggetti protestati, sulle procedure di cancellazione del protesto, sul Pubblico Registro dei Protesti  e su tutti gli argomenti correlati clicca qui.

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Stai leggendo Sono un protestato e vorrei aprire un conto corrente Autore Ludmilla Karadzic Articolo pubblicato il 29 gennaio 2009 Ultima modifica effettuata il 9 aprile 2014 Classificato nelle categorie protesti - domande e risposte Etichettato con tag . Archiviato nella sezione FAQ – domande e risposte frequenti » FAQ su protesti di assegni e cambiali e cancellazione eventi pregiudizievoli Numero di commenti e domande: 9 Clicca qui per inserire un commento o porre una domanda

Approfondimenti e integrazioni

Commenti e domande dei lettori

  • Devi essere loggato per poter inserire un commento o un quesito.
  • alberto 14 gennaio 2011 at 03:13

    Mi e’ andato in protesto una cambiale. In attesa di togliere il protesto la banca mi ha bloccato il bancomat e la possibilita’ di effettuare operazioni tramite pc. Lo trovo eccessivo. In fin dei conti sia col bancomat che con operazioni telematiche, finiti i soldi in banca non mi è piu’ possibile, giustamente farne altre. La scocciatura e’ data dal fatto che non posso piu’ prelevare col bancomat dal mio conto corrente e devo per forza, tutte le volte, andare in banca e perdere tempo. E’ giusto il comportamento della banca?

    • cocco bill 14 gennaio 2011 at 06:11

      Ciao Alberto. Il suo quesito andrebbe riproposto nella sezione “debiti e sovraindebitamento” del nostro forum.

      La registrazione al forum è da noi gradita, ma non è ovviamente necessaria per poter ottenere risposta.

      Potrà inserire il suo quesito e leggere la risposta dei consulenti anche come semplice ospite visitatore, non registrato.

1 3 4 5

.