Non è tutta colpa della società di recupero crediti

Mi sembra un po' scorretto e fuorviante prendersela con la società di recupero crediti.

Il mandato di procedere alla riscossione coattiva dell'importo richiesto a sua sorella, la società di recupero crediti l'ha sicuramente ricevuto dalla nota azienda per cui sua sorella lavora.

Sembrerebbe, piuttosto, che i responsabili della nota azienda, che interagiscono con sua sorella, non siano in grado di risolvere la questione. In pratica la nota azienda dovrebbe accollarsi l'onere di corrispondere i 40 euro di spese legali o di recupero, sia perchè è la prima responsabile del disguido, sia perchè non era il caso di affidare un mandato di recupero crediti per un importo così esiguo.

Questo nel merito. Per quanto attiene gli aspetti legali, una lettera non raccomandata non può costituire comunicazione di messa in mora. E, dunque, è come se sua sorella, ad oggi, non avesse ricevuto nulla.

D'altro canto, la società di recupero crediti sta cercando di ottenere la provvigione che le spetta. Ci prova con sua sorella, e, naturalmente, non si sogna di aggiungere al danno la beffa rimettendoci anche il costo della raccomandata.

In realtà i 40 euro andrebbero richiesti al committente (la nota azienda) che, una volta affidato il mandato di riscossione coattiva, non avrebbe dovuto concludere la transazione con il debitore senza pretendere le spese di esazione da riconoscere al mandatario.

24 ottobre 2012 · Paolo Rastelli

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo la cortesia di voler contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su non è tutta colpa della società di recupero crediti. Clicca qui.

Stai leggendo Non è tutta colpa della società di recupero crediti Autore Paolo Rastelli Articolo pubblicato il giorno 24 ottobre 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 19 giugno 2016 Classificato nella categoria consigli e tutela del debitore - domande e risposte del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

cerca