Sinistri stradali: sorpasso pericoloso? » Quando l'auto si allarga non c'è concorso di colpa

Sinistri stradali: non sussiste concorso di colpa anche se durante il sorpasso l'automobile che sta per essere superata si "allarga". La responsabilità è di chi compie il sorpasso vietato e non di chi si sposta dal margine destro della propria carreggiata.

In tema di sinistri stradali, non si ha nessun concorso di colpa quando, durante un sorpasso vietato, l'autovettura sorpassata si sposti e di conseguenza urti l'altra auto, che poi perda il controllo della guida. Infatti, tali spostamenti sono del tutto normali e prevedibili, da chi affronta la manovra di sorpasso.

Questo, in sintesi, l'orientamento espresso dalla Corte di Cassazione con sentenza 19334/14.

A parere degli Ermellini, dunque, se durante il sorpasso l'auto che sta per essere superata si allarga dal proprio margine di carreggiata, non può essere tuttavia considerata responsabile del sinistro, neanche a titolo di concorso di colpa.

Tale comportamento, infatti, non può essere considerato come la causa del sinistro stradale. Il lieve spostamento rientra in quei leggeri movimenti che vanno valutati prima di effettuare una manovra di sorpasso.

16 settembre 2014 · Andrea Ricciardi

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su sinistri stradali: sorpasso pericoloso? » quando l'auto si allarga non c'è concorso di colpa.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.