Siete indebitati e le società di recupero crediti vi perseguitano? Ecco come comportarsi [Commento 76]

  • alessandro 12 gennaio 2009 at 17:12

    in riferimento alla nuova legge sulla conservazione dei dati personali da parte di crif. i dati non potrebbero essere comunque tenuti oltre i 36 mesi 0 tre anni anche in presenza di mancati pagamenti a finanziarie o banche. infatti leggendo nel vostro sito, bisogna diffidare da chi promette dietro pagamento di somme, la loro cancellazione. a me è successo che contattando il crif mi risulta una rata scaduta e non sanata con scadenza 2003. a tutt'oggi risulta questa morosità . contattando il crif telefonicamente, l'operatore mi dice che se non pago la rata in questione naturalmante con gli dovuti interessi. anche se legalmente prescritti. risulterà a vita. e forse anche oltre. intanto gli ho pagato la lettera di risposta loro lo chiamano contributo volontario di 7 euro cordiali saluti.
    segnalazione di alessandro panebianco di tremestieri etneo ct

1 74 75 76 77 78 100

Torna all'articolo