Siete indebitati e le società di recupero crediti vi perseguitano? Ecco come comportarsi [Commento 57]

  • karalis 12 settembre 2008 at 17:35

    buonasera, inanzitutto volevo farvi i miei complimenti per il vostro sito nel quale ho trovato informazioni utilissime più volte in passato, ora vorrei porvi un quesito riguardante una mia ex ragazza.
    M.J. non ha mai pagato le multe che le arrivavano e l'erario l'ha finalmente raggiunta nella sua nuova casa comperatale dal padre ma intestata a lei.
    Esiste un contratto privato tra lei e suo padre firmato davanti ad un notaio nel quale le si impedisce la vendita di tale casa fino a che il padre sarà in vita ( scusate ma non so essere più preciso a tale riguardo in quanto ho solo il racconto di tale ragazza e non ho visto il suddetto documento).
    Equitalia ha mandato più volte sollecito di pagamento proponendo tre rateizzazioni per un totale di 5000 euro circa. nell terzo avviso visto che lei non aveva ancora pagato la prima rata che risulta così già scaduta si faceva presente che avrebbero proceduto al fermo amministrativo e credo al sequestro del suo mezzo (che non valeva ormai più di 500-1000 euro e che credo essere già stato effettuato perchè non ho più visto la sua auto) al pignoramento dei suoi beni e, se non fosse stato sufficente o possibile procedere in tale senso, all'ipoteca dell'abitazione a lei intestata. Attualmente la ragazza in questione lavora part-time (in nero credo) per una società che si occupa di marketing telefonico guadagnando circa 7-800 euro al mese.
    Volevo sapere:
    a) quali sono i tempi per il tentativo di pignoramento dei beni.
    b) se la ragazza in questione rifiutasse di aprire la porta agli agenti che si occupano della riscossione, in generale di accettare il pignoramento dei propri beni, cosa accadrebbe?
    c) dopo quale periodo dal terzo avviso scatta l'ipoteca sull'immobile (il valore dell'immobile è di circa 120000 euro e non è gravato da mutuo)
    d) tale ipoteca in che modalità viene affettuata, chi ne è il beneficiario ed entro quanto tempo il propietario dell'immobile la deve estinguere prima che ci siano conseguenze, quali sono le possibili conseguenze di tale ipoteca?
    e) nonostante i pessimi rapporti che ora mi legano a lei, mi ha chiesto di aiutarla senza dirmi il motivo per cui le servivano quei soldi, io l'ho scoperto per altre vie e vorrei aiutarla evitandole l'ipoteca e successivi guai ma non rimetterci.
    Potrei subentrare ad equitalia nella riscossione del debito? in tal caso io non avrei fretta a riavere quei soldi, esisterebbe qualche scadenza oltre la quale il mio eventuale credito cesserebbe di avere valore legale? potrei subentrare eventualmente nell'ipoteca per avere una qualche copertura se lei decidesse di non restituirmi i soldi vista la situazione tra noi comunque molto tesa?

    Vi ringrazio per l'attenzione
    M.L.

    La tua ex-ragazza è messa malissimo. Fossi in lei vedrei subito come pagare il debito con il fisco.

    Le scritture private davanti al notaio obbligano lei a non vendere.

    Per il fisco quella scrittura privata è meno che carta straccia. Equitalia pignora la casa, la vende per quattro soldi giusto quelli necessari a pagare l'ipoteca e soddisfare il proprio credito comprensivo di interessi e spese. Se resta qualche spicciolo lo prende la tua ex.

    Non ho capito la cosa di volere subentrare. Basta prestare i soldi alla tua ex e subentri. Equitalia formalmente non ti conosce, nè vorrà mai farlo.

    Per il resto, opposizioni al pignoramento ... lascia stare. La caricano sul cellulare (non il telefonino eh) e la portano in commissariato.

    I tempi della procedura giudiziale sono descritti qui.

    Altre info su pignoramenti e roba simile stanno qua

1 55 56 57 58 59 100

Torna all'articolo