Siete indebitati e le società di recupero crediti vi perseguitano? Ecco come comportarsi [Commento 53]

  • karalis 31 agosto 2008 at 07:36

    Buonasera.
    4 anni fa chiesi un prestito per l'acquisto di una cucina e di una cameretta e ho sempre pagato puntualmente tutte le rate, spesso anche in anticipo. Nel mese di marzo di quest’ anno, giunge una telefonata a mia figlia, intervenuta come garante, con la quale comunicano che non è loro pervenuta l'ultima rata di contratto scadente il 15 febbraio 2008 e da me pagata molto anticipatamente. Mia figlia risponde che abbiamo il bollettino attestante il pagamento e, su loro richiesta, lo inviamo varie volte a mezzo fax ed infine anche a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno. Trascorse circa due settimane veniamo ricontattate, sempre tramite mia figlia (sebbene loro abbiano anche il mio recapito) e ci chiedono di inviare copia di tutti i bollettini. Purtroppo non riesco a trovare la ricevuta di un bollettino che non è relativo alla rata da loro inizialmente contestata e, sicura di averla pagata, abbiamo richiesto copia di un estratto conto che ci è stato consegnato a mezzo fax dopo insistenze. Da questo estratto conto la rata di cui non ho la ricevuta, ma ripeto non da loro contestata, risulta pagata e non risulta quella scadente nel febbraio 2008, ma della quale, come detto, ho la ricevuta che ho loro inviato. Nonostante ciò abbiamo ricevuto ancora numerose telefonate anonime e condite di mistero dal momento che improvvisamente, sempre contattando mia figlia, non volevano più parlare con lei, ma le chiedevano di parlare esclusivamente con me. Da notare che siamo state contattate anche in orari differenti da quelli d'ufficio e di sabato pomeriggio da una sedicente avvocato. Inoltre negli ultimi contatti telefonici, questi personaggi, improvvisamente, non sapevano più quale fosse la rata loro mancante. Infine ci è giunta comunicazione scritta (non raccomandata A.R., ma semplice posta prioritaria) da parte di una società di recupero crediti che, da quanto ho visto dall'elenco qui gentilmente fornito, fa parte dell'UNIREC.
    Come comportarmi?
    L'estratto conto può avere valenza legale a dimostrazione dell'avvenuto pagamento della rata di cui non trovo la ricevuta?
    Ringraziando per l'attenzione prestata e per l'eventuale risposta, auguro un buon proseguimento di serata.

    Commento di Donna arrabbiata | Domenica, 31 Agosto 2008

    No , l'estratto conto non ha alcuna valenza, potendo io prelevare una somma equivalente all'importo del bollettino da pagare senza poi effettuare il versamento.

    Qui l'errore è stato quello di fornire informazioni non dovute ad interlocutori telefonici non meglio identificati.

    L'unica cosa da fare adesso è chiedere, in occasione del prossimo contatto telefonico, di inviare una lettera raccomandata con il dettaglio degli addebiti che vengono contestati. Senza fornire, via telefono ulteriori informazioni.

    Poi si vedrà.

1 51 52 53 54 55 100

Torna all'articolo