Siete indebitati e le società di recupero crediti vi perseguitano? Ecco come comportarsi [Commento 23]

  • Daniele 24 agosto 2008 at 18:57

    Ho scoperto da poco il vostro sito,cercando delle soluzioni per mio padre, lo trovo molto utile e ben fatto. Voglio chiedere delle informazioni, prima di andare da un avvocato per chiedere consigli e spendere soldi per capire qualcosa in tutta questa burrocrazia e visto che siete persone molto professionali e ben disposte vi chiedo delle informazioni.
    Mio padre è pensionato dal 2005 e ha dei debiti con l'erario eb l'inps, sono arrivate cartelle di pagamento dall'esatri e visto che vive con una pensione da 750 euro e noi figli abbiamo contratti precari vorrei vedere se vi sono possibilità per "aggirare" il pagamento. Mio padre è propietario con mia madre di casa, del 50%. Vi chiedo se queste info che ho io sono esatte e se realmente possono essere usate. Se mio padre risultasse nullatenente, passasse tutto a mia madre o ad uno dei figli, cosa potrebbe fare l'inps o L'agenzia delle entrate per debiti residui? risulterebbe nulla tenente e quindi potrebbe al massimo pignorare lo stipendio?!! Il pignoramento dello stipendio è automatico o potrebbe non avvenire.?! Se mio padre intestando la propietà e risultasse nullatenente lo stato, quindi inps e agenzia entrate può rifarsi sui familiari?! Vanno in prescrizione le cartelle esattoriali dell'inps e delle entrate? Ci sono altri modi per far capire che in questo momento non ci sono possibilità di pagare e chiedere prestiti vorrebbe dire indebitarsi e far vivere male delle persone anziane!?
    Grazie di cuore se qualcuno potesse darmi delle delucidazioni.
    In fede daniele

1 21 22 23 24 25 100

Torna all'articolo