La multa dell'Antitrust alle compagnie telefoniche per servizi a pagamento non richiesti sul cellulare

Navigando su internet col proprio smartphone, o cellulare, in molti si sono trovati abbonati, senza volerlo, all'oroscopo, al meteo o a qualche altro servizio a pagamento che non avevano mai richiesto.

In questo caso, si tratta di pratiche commerciali scorrette e aggressive utilizzate da tutti e quattro maggiori operatori di telefonia mobile italiani per vendere i cosiddetti servizi “premium” a pagamento.

Pratiche che il Garante, qualche settimana addietro, ha sanzionato con 1.750.000 euro di multa a Tim e Tre e 800.000 euro a Vodafone e Wind.

Ciò, proprio per aver adottato, appunto, pratiche commerciali scorrette nell'ambito della commercializzazione dei servizi premium utilizzati via Internet da terminale mobile. Nei confronti di H3G, in ragione dei rilevanti effetti delle condotte attuate, è stata disposta anche la pubblicazione di un estratto del provvedimento.

Eppure, nonostante le sanzioni, molti consumatori continuano a vedersi attivati servizi a pagamento senza alcuna autorizzazione esplicita.

Una nota associazione di consumatori, Altroconsumo, intanto, ha avviato una richiesta collettiva di rimborso e Konsumer Italia chiederà al Garante di regolamentare i “Servizi Premium” forniti dai gestori di telefonia mobile con il blocco automatico preventivo: se non verrà inviato un SMS di risposta con scritto “SI desidero attivare il servizio a pagamento”, non dovrà più essere attivato in automatico alcun servizio a pagamento.

Nel frattempo, però, vi raccontiamo quali sono i più comuni servizi a pagamento non richiesti e vi spieghiamo come difendervi da soli da queste pratiche scorrette del vostro operatore telefonico.

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la multa dell'antitrust alle compagnie telefoniche per servizi a pagamento non richiesti sul cellulare.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.