Separazione » i creditori possono effettuare il pignoramento della casa assegnata ad un ex coniuge?

Dopo la separazione, la casa coniugale viene assegnata, di norma, al coniuge separato cui è stata affidata la tutela della prole. Eventuali creditori, però, possono disporre il pignoramento dell'immobile se il titolo di assegnazione della casa non è stato trascritto prima dell'esecuzione forzata.

Giurisprudenza consolidata ritiene che la casa vada affidata al coniuge presso cui vengono collocati i figli minori o maggiorenni non autonomi economicamente.

Ma che cosa accade nell'eventualità che l'immobile venga pignorato dai creditori?

Il diritto di assegnazione della casa, ottenuto in sede di separazione, può essere opponibile nei confronti dei creditori?

Vediamolo nel prosieguo dell'articolo.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su separazione » i creditori possono effettuare il pignoramento della casa assegnata ad un ex coniuge?. Clicca qui.

Stai leggendo Separazione » i creditori possono effettuare il pignoramento della casa assegnata ad un ex coniuge? Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 22 aprile 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 4 marzo 2017 Classificato nella categoria famiglia separazione e divorzio - assegnazione casa e assegno di mantenimento coniuge separato o divorziato Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info