Separazione personale e debiti per l'ex coniuge non assegnatario » si rischia il pignoramento della casa coniugale?

Dopo la separazione personale, di norma, l'ex abitazione coniugale viene assegnata all'ex coniuge a cui viene affidata la prole. Ma se l'altro coniuge è sommerso dai debiti, si rischia comunque il pignoramento da parte dei creditori, per metà, dell'ex casa coniugale? Per evitare questa fattispecie è sufficiente trascrivere il il provvedimento di assegnazione del magistrato nei registri immobiliari? Chiariamolo nel prosieguo dell'articolo.

Non vi sono dubbi: in questi casi particolari, l'immediata trascrizione del provvedimento del giudice di assegnazione della casa coniugale mette al riparo ex coniuge affidatario e figlio convivente da possibili azioni e pignoramenti di futuri creditori dell'ex coniuge debitore, almeno finché dura l'assegnazione.

La Corte di Cassazione con la sentenza 12466/12, infatti, ha sottolineato l'importanza della trascrizione onde poter opporsi ad eventuali terzi che vantino diritti sull'immobile.

Grazie alla trascrizione, dunque, qualora l'ex coniuge in sofferenza vendesse la casa, i futuri acquirenti non potranno sfruttare economicamente il bene assegnato, ma dovranno lasciarlo godere a figli e genitore assegnatario.

Lo stesso discorso è valido per i creditori, i quali non potranno aggredire, pignorare ed espropriare la ex casa coniugale.

Eventualmente, solo i creditori che abbiano iscritto una ipoteca sull'immobile in questione prima della trascrizione dell'assegnazione della casa, potrebbero prevalere e, quindi, effettuare il pignoramento e la vendita dell'immobile.

In parole povere, solo in questo caso si potrebbero mandare via di casa coniuge assegnatario e figlio.

Il nodo della questione, infatti, gira intorno a a chi per primo ha trascritto, nei pubblici registri immobiliari, il proprio diritto: se i creditori l'ipoteca o l'ex coniuge la sentenza di assegnazione della casa.

5 settembre 2014 · Gennaro Andele

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Raccolte di altri articoli simili - clicca sul link dell'argomento di interesse

, , , , , , ,

Approfondimenti e integrazioni

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su separazione personale e debiti per l'ex coniuge non assegnatario » si rischia il pignoramento della casa coniugale?. Clicca qui.

Stai leggendo Separazione personale e debiti per l'ex coniuge non assegnatario » si rischia il pignoramento della casa coniugale? Autore Gennaro Andele Articolo pubblicato il giorno 5 settembre 2014 Ultima modifica effettuata il giorno 1 maggio 2017 Classificato nella categoria famiglia separazione e divorzio - assegnazione casa e assegno di mantenimento coniuge separato o divorziato Inserito nella sezione lavoro, pensioni, famiglia separazione e divorzio, Isee del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca