Separazione: Vendita pignoramento ed ipoteca dell'immobile

Al proprietario della casa familiare è consentito vendere l'immobile.

Qualora lo voglia fare, però, il nuovo acquirente non può pretendere dall'assegnatario alcun canone di locazione, né potrà sfrattarlo, ad esempio, giustificando la necessità di dover fare un uso personale del bene.

Vi sono dei casi in cui, nonostante vi sia un provvedimento di assegnazione della casa coniugale, c'è il rischio che il coniuge assegnatario se ne debba andare a causa delpignoramento dell'immobile e della messa all'asta da parte dei creditori.

In tal caso vanno distinte alcune situazioni.

Se l'ipoteca sull'immobile sia stata trascritta prima della sentenza di separazione, il creditore potrà pignorare la casa e chiederne la vendita per soddisfare il suo credito.

Se l'ipoteca è stata iscritta dopo la sentenza di separazione che non è stata trascritta, invece, i creditori potranno espropriare l'immobile trascorsi nove anni dall'assegnazione.

E ancora, nel caso l'ipoteca venga iscritta dopo la sentenza di separazione che è stata trascritta, i creditori dovranno rispettare il provvedimento di assegnazione fino a quando l'immobile resterà assegnato al coniuge assegnatario dei figli.

L'ultimo caso è quello dove se, nonostante la presenza di debiti preesistenti alla sentenza di separazione, non sia stata iscritta alcuna ipoteca.

Allora è consigliabile effettuare una trascrizione del provvedimento di assegnazione dell'immobile per tutelarsi da eventuali successive iscrizioni e garantirsi il godimento dell'immobile per un tempo determinato.

Va comunque precisato che nel caso in cui sia stata richiesta e ottenuta iscrizione di ipoteca per un debito inferiore agli 8000,00 €, essa sarà illegittima e se ne potrà chiedere la cancellazione.

22 novembre 2013 · Gennaro Andele

Offri il tuo contributo alla visibilità di indebitati.it

Ti chiediamo di contribuire ad accrescere la visibilità di indebitati.it cliccando su una delle icone posizionate qui sotto: per condividere, con un account Facebook, Google+ o Twitter, il contenuto di questa pagina oppure per iscriverti alla newsletter o al feed della comunità. Qualora lo preferissi, puoi seguirci sui social cliccando qui. Un grazie, per la tua attenzione, dallo staff.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca