Tutela degli utenti dei servizi bancari e finanziari - Come segnalare scorrettezze o irregolarità degli intermediari

Il cliente che vuole segnalare alla Banca d'Italia un problema nella propria relazione con una banca o un intermediario finanziario può farlo in modo semplice e diretto utilizzando il modulo per l'esposto. Per visualizzare il modulo è necessario disporre dell'ultima versione di Acrobat Reader.

Il modulo aiuta il cliente a rappresentare in modo sintetico e completo il problema, individua automaticamente la Filiale della Banca d'Italia cui inviare la segnalazione, via posta ordinaria, posta elettronica certificata (PEC) o e-mail convenzionale firmata elettronicamente. Non occorre l'assistenza di legali.

L'uso del modulo on line permette alla Banca d'Italia di analizzare con prontezza ogni segnalazione e di sollecitare l'intermediario a chiarire la questione direttamente con il cliente.

Per la Banca d'Italia gli esposti sono una fonte importante di informazioni per l'esercizio della vigilanza sugli intermediari.

Ricordiamo che resta ferma la separazione tra funzione di vigilanza e il sistema dell'ABF, nell'ambito delle attività volte ad assicurare trasparenza e correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti.

La Banca d'Italia verifica, anche attraverso le segnalazioni pervenute dai clienti, che gli intermediari rispettino la disciplina in materia di trasparenza e correttezza, operando controlli a distanza e svolgendo ispezioni presso sportelli e direzioni generali; in caso di irregolarità, anomalie, comportamenti scorretti, l'Istituto interviene in base alla loro rilevanza, assumendo iniziative nei confronti del sistema o di singoli intermediari.

L'ABF, invece, opera quale sistema alternativo di risoluzione delle controversie e svolge un'attività che è finalizzata a conseguire obiettivi di efficienza e competitività del sistema finanziario. In pratica, gli esiti delle procedure davanti all'ABF forniscono anche un importante contributo all'attività di controllo: le decisioni dell'Arbitro infatti integrano il più ampio quadro informativo di cui la Banca d'Italia dispone nello svolgimento della propria funzione regolatrice.

Insomma, fra segnalazione alla Banca d'Italia e ricorso all'ABF deve cogliersi un rapporto sinergico, un affiancamento e non una sovrapposizione di funzioni nella tutela degli utenti dei servizi bancari e finanziari.

23 luglio 2015 · Simonetta Folliero

Richiedi assistenza gratuita sugli argomenti trattati nell'articolo

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su tutela degli utenti dei servizi bancari e finanziari - come segnalare scorrettezze o irregolarità degli intermediari.

Commenti e domande dei lettori

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

  • MARCOP 24 luglio 2015 at 18:17

    No certo il mio dubbio era solo legato al fatto che depositerei la cifra in un unica soluZione a fronte di pagamenti che mi sono stati fatti negli ultimi anni di massimo 2-3000 euro totali all anno. Era solo questo il mio dubbio. Grazie

1 2 3 4