La procedura di incasso di un assegno a vuoto - eventi possibili

  1. l'assegno viene presentato allo sportello in tempo utile, va in stanza di compensazione e torna con dichiarazione datata e attestante che l'assegno bancario le è stato trasmesso in tempo utile e non è stato pagato. Segue il protesto.
  2. se l'assegno è stato presentato all'incasso l'ultimo giorno utile il protesto non può essere elevato ed il beneficiario resta con la dichiarazione della stanza di compensazione datata e attestante che l'assegno bancario le è stato trasmesso in tempo utile e non è stato pagato.
  3. se l'assegno presenta la clausola "senza spese e senza protesto" l'assegno torna con semplice dichiarazione del trattario scritta sull'assegno bancario con l'indicazione del luogo e del giorno della presentazione e del mancato incasso.
  4. l'assegno viene presentato non in tempo utile. Non c'è protesto, né dichiarazione stanza compensazione né dichiarazione trattario.

Assistenza gratuita, briciole di pane e commenti

Richiedi assistenza gratuita o ulteriori informazioni su la procedura di incasso di un assegno a vuoto - eventi possibili. Clicca qui.

Stai leggendo La procedura di incasso di un assegno a vuoto - eventi possibili Autore Rosaria Proietti Articolo pubblicato il giorno 11 gennaio 2012 Ultima modifica effettuata il giorno 16 marzo 2017 Classificato nella categoria guida all’assegno bancario e postale Inserito nella sezione assegni cambiali e conti correnti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani.

Per porre una domanda sul tema trattato nell'articolo e visualizzare il form per l'inserimento, devi prima autenticarti cliccando qui. Potrai anche utilizzare le icone posizionate in basso nel pannello di registrazione, che ti consentiranno l'accesso diretto con un account Facebook, Google+ o Twitter.

Contenuti suggeriti da Google

Altre info