Ludmilla Karadzic

La sua è una domanda alla quale non sono in grado di fornire risposta.

Tuttavia a pagina 44 della circolare n° 3/DF, datata 18 maggio u.s., a cura del Ministero dell'Economia e delle Finanze, è riportato:

Il ontribuente può tenere conto delle agevolazioni per l'abitazione principale deliberate dal comune. Tale circostanza può verificarsi, ad esempio, quando il comune abbia esercitato la facoltà di cui al comma lO dell ‘art. 13 del D. L. n. 201 del 2011, disponendo "l'elevazione dell'importo della detrazione, fino a concorrenza dell'imposta dovuta". Si ricorda tuttavia, he il comune potrebbe modificare le disposizioni regolamentari già emanate, entro il 30 settembre 2012, determinando, quindi, il ripristino della pretesa tributaria. In tale ipotesi, il contribuente, entro il 17 dicembre, deve versare l'importo complessivo dell imposta.

Il che lascerebbe presumere che, allo stato, non è previsto alcun obbligo di comunicazione al comune in caso di IMU non dovuta.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.