Ludmilla Karadzic

In assenza di originale della scrittura privata autenticata, e di documentazione relativa ai movimenti bancari a supporto, è impraticabile un'azione giudiziale finalizzata ad accertare una donazione di 150 mila euro nei confronti di uno dei coeredi.

Va, tuttavia, aggiunto che l'atto notarile di trasferimento della proprietà dell'immobile e, per converso, proprio l'impossibilità di provare il pagamento del corrispettivo, rende agevole dimostrare la donazione indiretta effettuata dal defunto in favore di uno degli eredi. Almeno per quanto riguarda l'importo pari alla differenza fra il valore commerciale dell'immobile nel 2006 e il "modico prezzo" indicato nell'atto.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.