Carla Benvenuto

Spiace deluderla, ma il contesto di cui ci stiamo occupando è il "Il codice di deontologia e buona condotta per le Centrali Rischi". In pratica un accordo sottoscritto dal Garante per la protezione dei dati personali, alcune associazioni di consumatori e l'UNIREC, ovvero l'Unione Nazionale delle Imprese di REcupero Crediti.

Non si tratta dunque d una legge, ma di un codice etico, un insieme di norme scritte proprio per prendere in giro i cittadini e perpetrarne le violazione senza pagare pegno.

Ma anche se si fosse trattato di una legge, ben presto capirà che la prassi di applicazione e la giurisprudenza grondano di interpretazioni antitetiche. Le zone di grigio son prevalenti ripetto a quelle nitidamente definibili come nere o bianche.

Per approfondimenti ulteriori sui SIC (Sistemi di Informazione Creditizia) ovvero le c.d. banche dati dei cattivi pagatori, o, ancora, Centrali Rischi, la rimando a questa sezione.

Infine, per tornare all'aspetto pratico, voglio solo evidenziarle che per sapere se si risulta iscritti al CRIF basta andare qui e compilare il modulo on line seguendo le istruzioni riportate.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.