Simonetta Folliero

C'è un limite di tempo, rappresentato da una finestra temporale quinquennale a ritroso. In pratica lei pagherà la Tarsu dal momento in cui ha lasciato l'appartamento per gli antecedenti cinque anni, o per il periodo in cui ha soggiornato nell'appartamento, se inferiore.

La misura annua degli interessi è determinata, da ciascun ente impositore, nel limite massimo di tre punti percentuali di differenza in più rispetto al tasso di interesse legale dell'anno di riferimento. Gli interessi sono calcolati con maturazione giorno per giorno con decorrenza dal giorno in cui sono divenuti esigibili.

Le sanzioni, sono pari al 25% dell'imposta dovuta, se paga entro 60 giorni (acquiescenza) dall'avviso di accertamento, quando le sarà notificato.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.