Marzia Ciunfrini

L'Agenzia delle Entrate deve procedere d'ufficio: non ha discrezionalità, né può trattare con lei un concordato e meno che mai, può soprassedere.

Qui si parla di debiti erariali dovuti allo Stato. Gli importi pretesi, in caso di mancato pagamento, vengono iscritti a ruolo e gestiti da Equitalia. Che, al massimo, in presenza di difficoltà economiche dimostrabili con DSU/ISEE, potrà concederle una dilazione in 72 rate.

Altrimenti l'agente della riscossione procede al fermo amministrativo dei veicoli ed al pignoramento di immobili, stipendi, pensioni, onorari professionali, corrispettivi per prestazioni e servizi, conti correnti.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.