Andrea Ricciardi

Non mi preoccupa il numero di risposte inserite nella stessa domanda, ma temo le domande duplicate.

Una domanda molto simile alla sua è stata già formulata oggi, ed ha ricevuto risposta. Al posto di fratello e zia comproprietari, adesso ci sono due sorelle. Dettagli, ma la sostanza è quella.

Può leggere la risposta qui.

Ad integrazione, e vengo alla possibilità da lei ipotizzata che un buon avvocato possa risolvere tutto, le confermo che non si tratta di una diceria. Ribadisco, anzi, che è possibile addirittura ottenere uno sgravio delle cartelle, solo affidandosi ai commercialisti "giusti".

E' già successo, come testimonia l'episodio di cronaca vera riportato qui.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.