Annapaola Ferri

Per essere opponibile l'attribuzione del bene immobile, ad un trust o ad un fondo patrimoniale, il fondo, il trust, e la contestuale attribuzione del bene, devono essere note al creditore al momento in cui egli concede il prestito su garanzia del bene.

E quindi, la data di conferimento del bene, al trust o al fondo patrimoniale, deve essere anteriore a quella di erogazione del prestito e, naturalmente, il creditore deve essere stato edotto sull'impossibilità di escutere il debitore non solvibile con azioni esecutive sul bene conferito.

Il che significa che il creditore non vi iscriverebbe ipoteca. Pertanto la stessa iscrizione di ipoteca risulterebbe incompatibile con l'appartenenza del bene ad un trust o ad un fondo patrimoniale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.