Marzia Ciunfrini

Gli importi dovuti al Ministero e quelli all'INPDAP sono crediti speciali e quindi entrambi i creditori dovrebbero non superare, insieme, la quota massima di un quinto dello stipendio.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.