Simone di Saintjust

Abbiamo una scrittura privata, non registrata, che attesta l'esistenza di un credito rilevante del fratello nei confronti della sorella; del passaggio di somme di denaro fra fratello e sorella non c'è traccia e, per giunta, la debitrice è in procinto di essere escussa dalla banca.

Come lei stesso scrive, la richiesta di un decreto ingiuntivo al giudice, per poter poi avviare il pignoramento dello stipendio della debitrice, comporta il grave rischio di una denuncia per dissimulazione, finalizzata a spostare avanti nel tempo il rimborso del credito vantato dalla banca nei confronti di sua sorella.

Nella situazione da lei descritta, non resta altro da fare che tentare di risvegliare in sua sorella la "pietas" per il fratello malato.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.