Ludmilla Karadzic

La risposta è semplice quanto la domanda: la prima banca che avvierà la procedura di pignoramento presso il datore di lavoro otterrà un rimborso mensile tramite il prelievo del 20% dello stipendio netto.

Gli altri soggetti che vantano crediti della medesima natura dallo stesso debitore, e cioè ordinari (privati, banche, finanziarie), dovranno pazientemente attendere che il primo credito venga completamente rimborsato e, solo dopo, potranno avere diritto alla loro quota di stipendio.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.