Paolo Rastelli

A decorrere dal 1° gennaio 2003, nella regione Piemonte il termine di prescrizione per l'accertamento e il rimborso della tassa automobilistica è fissato, ai sensi dell'articolo 20 del decreto legislativo 18 dicembre 1997, n. 472 (Disposizioni generali in materia di sanzioni amministrative per le violazioni di norme tributarie, a norma dell'articolo 3, comma 133, della legge 23 dicembre 1996, n. 662), nel termine di cinque anni dalla data della commissione della violazione o del versamento oggetto del rimborso.

Va rilevato che il provvedimento appena indicato confligge con quanto previsto dalla normativa statale: secondo quanto disposto dalla legge 60/86 le azioni di recupero della tassa automobilistica devono essere messe in atto entro la fine del terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento (praticamente la prescrizione è di quattro anni, quindi, considerando anche l'anno di competenza). Una conferma del termine triennale è stata data anche dalla sentenza di Cassazione civile n.3658/1997.

E dunque, una pretesa che basa i termini di decadenza su un periodo quinquennale potrebbe essere impugnata con successo.

Tuttavia, la questione non è assolutamente risolutiva per il suo caso.

La pretesa potrebbe essere decaduta o il credito prescritto. E' impossibile saperlo senza conoscere nel dettaglio la documentazione (relate delle comunicazioni interruttive dei termini di decadenza e prescrizione inerenti la tassa, a lei notificate a far data dal 1999) di cui dispone l'Amministrazione regionale.

Purtroppo, per invocare decadenza o prescrizione di qualsiasi pretesa esattoriale, originata dal mancato o insufficiente pagamento del bollo auto, bisogna fare ricorso alla Commissione Tributaria Provinciale e per avere una probabilità minima di successo è necessario conoscere "le carte" in mano all'avversario. Infatti, confidare sulla semplice presentazione di un'istanza di riesame in autotutela e vedersi riconosciuta dalla Regione la nullità della pretesa, è una missione (quasi) impossibile.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.