Paolo Rastelli

Per l'attività di accertamento inerente la IUC, e quindi i suoi componenti IMU, TARI e TASI, si applicano le regole di decadenza e prescrizione già vigenti, per i tributi locali, cioè:

  1. notifica dell'avviso di accertamento entro il quinto anno successivo a quello in cui la dichiarazione o il versamento sono stati o avrebbero dovuto essere effettuati;
  2. notifica della cartella esattoriale entro il terzo anno dal momento in cui l'avviso di accertamento è diventato definitivo (non pagato o impugnato con rigetto del ricorso);
  3. notifica di comunicazioni interruttive dei termini di prescrizione entro cinque anni dalla notifica della cartella esattoriale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.