Rosaria Proietti

Precisazione opportuna ed utilissima: tuttavia segnaliamo la sentenza della Corte di cassazione 316/14, in base alla quale viene sancito che l'azione dell'Amministrazione finanziaria per il recupero delle tasse dovute per effetto dell'iscrizione di veicoli nei pubblici registri (tassa automobilistica o bollo auto) si prescrive con il decorso del terzo anno successivo a quello in cui doveva essere effettuato il pagamento. E nello stesso termine si prescrive il diritto del contribuente al rimborso delle tasse indebitamente corrisposte.

I giudici non fanno alcuna distinzione fra Regioni a statuto speciale e regioni a statuto ordinario.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.