Simone di Saintjust

“Nulla la multa senza contestazione immediata del vigile in caso di passaggio con il semaforo rosso”. Così aveva deciso la Cassazione con una sentenza del 17 novembre 2009, nella quale veniva accettato il ricorso di un automobilista che era passato con il semaforo rosso, ma non era stato fermato subito dal vigile.

Nella stessa sentenza, però, i giudici di piazza Cavour avevano avvertito che l'obbligo di contestazione immediata sussiste solo se il passaggio con il segnale rosso avviene ad un semaforo non posto a presidio di un incrocio. Ed avevano anche aggiunto che, in quest’ultima circostanza, la possibilità o l'impossibilità della contestazione immediata dev’essere valutata caso per caso.

Si tratterebbe dunque, per quanto la riguarda, di ottenere dai giudici di piazza Cavour una specifica pronuncia in merito all'obbligo di contestazione immediata per passaggio con rosso ad un incrocio, seguito da una svolta a destra.

Valuti lei se sussistano, o meno, gli estremi per proporre ricorso.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.