Ludmilla Karadzic

Prima dell'iscrizione a ruolo, i debiti possono essere rateizzati direttamente con l'INPS (contributi) e con l'agenzia delle Entrate (Irpef ed IVA).

Per IRPEF ed IVA si arriva ad un massimo i 20 rate trimestrali.

Per l'INPS la dilazione può essere estesa ad un massimo di 20 rate mensili.

Dopo l'iscrizione a ruolo, quando il debito viene cioè affidato ad Equitalia per la riscossione coattiva, si può arrivare anche a 120 rate mensili se sussistono situazioni oggettive di difficoltà economica.

E' tuttavia doveroso ricordare che il debito in cartella esattoriale è gravato da ulteriori interessi moratori, spese di notifica ed aggio per l'esattore.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.