Genny Manfredi

Ha perfettamente ragione, nel precedente topic la precisazione andava fatta. Devono essere verificate tutte e tre le condizioni da lei riportate, per evitare la revoca dell'atto di compravendita.

Nella situazione che lei ha descritto, la donazione non va presa in considerazione.

La revoca di un atto comporta la sua totale nullità. Nel caso specifico il creditore potrebbe procedere ad espropriare le quote possedute dai debitori, o l'intero immobile, se questo non è divisibile.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.