Genny Manfredi

L'atto di tacere, in modo preordinato, delle proprie condizioni economiche ai fini della capacità di assolvimento di un'obbligazione, viola il principio di buona fede contrattuale ed integra la dissimulazione della propria condizione di insolvenza come elemento costitutivo della fattispecie prevista dall'art. 641 c.p. (insolvenza fraudolenta).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.