Giorgio Valli

La risposta è stata già fornita: il parere può non piacere e può anche essere giuridicamente infondato, ma non possiamo e non sappiamo esprimerne un'altro.

Si tratta di vendere un immobile già ipotecato, candidato a subire l'iscrizione di ulteriori ipoteche per debiti erariali per di più attraverso una transazione endofamiliare.

Per noi ci sono tutti gli ingredienti per una revocatoria della compravendita. Il che vuol dire che dopo la revocatoria non si può dire al giudice. "ok, ci abbiamo provato, adesso ci riprendiamo l'immobile e lo riconferiamo al fondo patrimoniale".

Per quanto "repetita iuvant", io non sarei neanche così sicuro dell'"inattaccabilità" dell'immobile. La giurisprudenza più recente è orientata a ritenere non opponibile il conferimento di beni al fondo patrimoniale quando i debiti siano di origine erariale, anche se i debiti sono riferiti a periodi di imposta successivi alla costituzione del fondo.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.