Simone di Saintjust

Possiamo ipotizzare due scenari: il primo, è quello secondo cui l'agente esattoriale voglia prendere visione dell'appartamento, per analizzare la situazione e valutare la fattibilità di un pignoramento dei mobili e di quanto presente nell'appartamento.

Il secondo è quello in base al quale l'agente esattoriale voglia effettivamente trasmettere all'ente impositore un documento che possa consentirgli di sancire l'inesigibilità del credito.

Se l'appartamento di residenza è vuoto, ritengo che per lei sia in ogni caso conveniente far redigere il verbale.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.