Giorgio Valli

Le conviene rinunciare all'eredità,sua madre essendo in comunione di beni, anche con la rinuncia, è obbligata comunque a corrispondere il 50% dei debiti contratti dal suo defunto padre con la banca. A meno che non riesca a dimostrare che il conto corrente serviva al coniuge defunto per esigenze e scopi del tutto estranei ai bisogni familiari.

Per contro, in quanto comproprietaria, potrà continuare ad utilizzare l'automobile del defunto coniuge fino a quando sarà in grado di circolare e non sarà necessario rottamarla.

Le armi sono oggetti evidentemente personali del debitore. Non rientrano nella comunione e vanno lasciate nella disponibilità dei creditori.

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.