Simone di Saintjust

Purtroppo in questi casi non solo viene trasmesso agli eredi il debito verso l'inps, ma si trasmettono anche le sanzioni, le quali generalmente non andrebbero in eredità (rif. circolare del 22 agosto 2001 n. 165 dell'Inps e sentenza n. 562 del 2000 della Cassazione).

Quanto sopra fatta salva la possibilità per gli eredi di rinunciare all'eredità, ma non credo sia questo che Vi interessi.

Per la parte restante del Suo quesito purtroppo non so risponderLe con certezza, ritengo tuttavia che sia possibile impugnare la richiesta dell'inps, contestandone l'importo (sono dovuti a mio parere i contributi fino al 2009).

Per visualizzare l'intera discussione, completa di domanda e risposta, clicca qui.